NON E’ SEMPRE COLPA DELLA STAMPANTE

10 regole basi da seguire per non prendersela sempre con la stampante e chiamare inutilmente il servizio tecnico 

Può sembrare scontato e fin troppo stupido, ma se state continuando a leggere anche dopo il titolo allora vuol dire che qualcosa vi ha incuriosito. E siamo sicuri che almeno una delle regole che vi elencheremo non l’avete mai seguita. Basta poco per far si che una fotocopia venga nel migliore dei modi senza perdere minuti preziosi e sprecare tanti fogli di carta. 
 
  1. Fate attenzione che nel foglio originale non siano presenti imperfezioni, righe o punti che non c’entrino nulla con lo scritto. Molte volte non ci si fa caso, ma non possiamo pretendere che la copia risulti pulita se l’originale non lo è.
  2.  Pulite il vetro della macchina per assicurarsi che non ci siano tracce di polvere o unto che inevitabilmente andranno ad imprimersi sulla copia. Per fare questo, basta un panno inumidito con un liquido per vetri. Non mettete il liquido direttamente sul vetro. Non dimenticate inoltre di pulire il vetrino verticale che si trova sulla sinistra del vetro principale della macchina. La maggior parte delle copie o scansioni che escono con righe nere ha come causa il vetrino verticale sporco. 
  3. Scegliete il tipo di carta più adatto a voi (ricordate che carta di scarsa qualità incide moltissimo sulla qualità della copia). Quando aprite una nuova risma, ricordatevi sempre di “smazzare” la carta o di lasciarla un po’ all’aria perché i fogli possono rimanere attaccati tra loro causando inceppamenti e altri danni. Se vi servono copie su fogli pesanti, rigidi o lucidi verificate prima che la stampante possa fotocopiarli. Se così non fosse, rischiate che il foglio rimanga attaccato o inceppato all’interno della macchina con gravi danni agli ingranaggi. 
  4.  Selezionate, prima di fare la copia, il tasto esposizione (chiaro o scuro) onde evitare di farlo dopo che avrete buttato 2 o 3 fogli perché troppo chiari o troppo scuri. Guardate l’originale e decidete se farlo tendere più al chiaro o allo scuro o decidere per una modalità foto. 
  5. Se l’originale è più piccolo di un foglio standard A4, posizionatelo sotto un A4 per evitare che la copia esca con i bordi neri e consumi molto toner. Eviterete inoltre che la macchina si posizioni su un formato carta diverso o che non riconosca il formato perché troppo piccolo.
  6. Se decidete di usare l’alimentatore, ricordatevi di togliere punti o spillette dai fogli. Controllate anche il vetrino dell’alimentatore che, se sporco, provocherebbe una linea scura sui fogli. 
  7. Se dovete fare molte copie, iniziate con 1 sola e verificate il risultato. Eviterete lo spreco di carta e l’inevitabile attesa dei colleghi o l’arrabbiature dei capi.
  8. Anche una pulizia esterna del pannello della macchina non guasta perché ricordate che con le stesse mani con cui selezionate le copie, toccherete sia il vetro che il foglio bianco. 
  9. Molte volte la copiatrice decide il formato del foglio da sola secondo l’originale che mettete sul vetro. Se state fotocopiando un libro è possibile che la macchina si posizioni sull’A3. Se non volete questo, ricordatevi di selezionare il formato del foglio e il cassetto giusto.
  10. Dopo aver deciso le vostre regolazioni e fatte le copie, ricordate di cancellare le funzioni impostate e rimettere la macchina come stava prima perché chi viene dopo di voi rischia di trovarsi con il massimo dell’esposizione scura, o con un numero di copie elevato, con un ingradimento del 200% o con il bianco e nero invece del colore. Sarete così padroni di gestire le vostre macchine, e i tecnici ringraziano.  fonte https://www.wikihow.com/Make-Great-Photocopies

 

 

 

 

 

Leave your comments

Comments

  • No comments found